Manifestazione a Ladispoli contro il passaggio dell’acqua ad Acea Ato 2. Il sindaco Alessandro Grando. “Ci batteremo per un nostro diritto”

Non vi è stata una grande partecipazione di persone a Ladispoli, questa mattina, per dire no al passaggio della gestione dell’acqua ad Acea Ato 2.

Il sindaco Grando commenta “non faremo un passo indietro, ci opporremo a questa legge che porterà solo svantaggi alla città”.

Non più di 100 persone hanno preso parte al corteo partito da Piazzale della Stazione per concludersi in piazza Rossellini dove i diversi esponenti politici, tra parlamentari e consiglieri regionali hanno preso la parola esprimendo la loro fermezza a non cedere la gestione ad un privato.

Il passaggio da Flavia Servizi ad Acea avrebbe, purtroppo, avrebbe degli effetti sulle bollette.

Ora spetta alla Regione Lazio dare il suo parere, ma a Ladispoli continueranno le crociate.

Condividi!