Perché si dice “fare fiasco”?

Si dice “fare fiasco” per indicare un insuccesso totale, un flop?

Spesso legata ai risultati del botteghino per un film appena uscito ma anche ad una trasmissione o serie tv  che ha lasciato gli spettatori  delusi.

Un ipotesi all’espressione “fare fiasco” ha a che fare con i soffiatori di vetro che commettendo un errore durante la soffiatura si ritrovano un oggetto  informe, appunto “fiacco” piuttosto che una bottiglia.

L’altra ipotesi invece è legata al teatro e ad una performance deludente dell’attore del 1600 Domenico Biancolelli nella parte di Arlecchino. Ifatti sembra che il comico solitamente improvvisava su oggetti di scena, una sera provò a fantasticare su un fiasco ma lo spettacolo fu un disastro e le reazioni degli spettatori negative.

Anche se esiste un’espressione simile in francese, tedesco e inglese la vera origine resta incerta.

Condividi!